Eccoci. Macchina restaurata, Club fondato. Per cominciare con il piede giusto abbiamo deciso che la prima macchina del Club sarebbe dovuta essere qualcosa di speciale. Ignorante, di grossa cilindrata e ovviamente supersexy. S’è deciso di trasformare una Jeep Wrangler di una decina d’anni in un gioiellino da esposizione con un “prima-seconda” da capottamento. Per non girarci attorno, la macchina è stata interamente smontata, sistemata, verniciata e rimontata. Tra i maggiori sbattimenti c’è stato riuscire a dare la stessa tonalità di bordeaux ai sedili, alle plastiche e alla tappezzeria. So che ci capite. Era importante. Molto importante. Comunque, anche la meccanica ci ha dato da fare: per mettere i simpatici gommoni da 33 abbiamo cambiato le sospensioni e messo dei distanziali. Ah, la macchina era storta…da un lato è servito qualche centimetro in più per metterla in asse. non chiedeteci perché. Non lo sappiamo. Resta il fatto che è bella da paura e che il quattromila benzina spinge come un demonio.